Istituo Nazionale per la Ricerca in Agricoltura, INRA, Francia

inra

Tre unità di ricerca di INRA compongono il partner INRA. L’Unità di Ricerca Associata (JRU), UMR 1225 "Interazioni Ospite-Patogeno", è sotto la supervisione della Divisione "Sanità Animale" (AHD) e dell'Istituto Nazionale Politecnico - Scuola Nazionale Veterinaria di Tolosa (INP-ENVT). L'obiettivo principale del JRU è quello di comprendere meglio i meccanismi che sottendono i processi infettivi a diversi livelli di vita (dai geni ai sistemi), con l'obiettivo finale di fornire conoscenze generiche e operative per il loro controllo. Le attività di ricerca della JRU1225 sono orientate dalla propria missione. La strategia generale del JRU è affrontare problematiche scientifiche innovative e attuali relative alle malattie infettive, in risposta ai principali problemi di salute veterinaria e/o pubblica. Negli ultimi anni, gli sforzi della JRU sono stati diretti verso una visione più integrata delle problematiche scientifiche per ottenere una comprensione più precisa ma anche più globale dei processi infettivi, tenendo conto non solo del patogeno o dell'ospite ma anche del loro ambiente. Nel 2009 è stata costruita in collaborazione con IDELE l’Unità Tecnica Associata (JTU) "UMT Sanità degli allevamenti dei Piccoli Ruminanti" per consentire e facilitare la traduzione dei risultati della ricerca di alto livello in consigli pratici e applicabili per agricoltori, tecnici agricoli e veterinari e per affrontare ogni nuova problematica scientifica o tecnica sollevata dagli stakeholders in relazione alla produzione dei piccoli ruminanti. Nel suo programma di lavoro, una tematica specifica è dedicata al miglioramento della produttività delle pecore, con particolare attenzione alla mortalità dell'agnello.

L’Unità di Ricerca sulla Fisiologia della Riproduzione e del Comportamento Animale è un centro dell’INRA situato a Tours (Nouzilly). L'unità di ricerca realizza annualmente oltre 350 pubblicazioni scientifiche. La ricerca è indirizzata verso lo studio delle funzioni riproduttive, nonché dei comportamenti emotivi, sociali e sessuali. I programmi riguardano principalmente i ruminanti domestici e volatili a livello accademico e/o applicato. Un approccio multidisciplinare che unisce neuroendocrinologia, biologia molecolare, neuroscienza e etologia rafforza il quadro teorico del lavoro attraverso la biologia comparata. UMR PRC è coinvolto con UMR 1225 "Interazioni Ospite-Patogeno", in diversi progetti di ricerca e sviluppo, tra cui OVIN2A/metaprogram INRA GISA Whelp. Il ruolo chiave della UMR PRC all'interno della rete SheepNet sarà quello di fornire conoscenze scientifiche aggiornate e consigli pratici su tecniche di allevamento innovative e pratiche di gestione per sistemi di allevamento sostenibili a tre livelli: efficienza della riproduzione (produzione di gameti, interazione cellulare e fertilità, effetto maschio), emergenze (cambiamenti climatici, disgregatori endocrini) e protezione (metodi non ormonali) ambientali e benessere degli animali (condizioni di allevamento, sopravvivenza neonatale).

Il Laboratorio di Genetica, Fisiologia e Sistemi di Allevamento (GenPhySE) fa parte della divisioni Genetica Animale e Fisiologia dell’INRA. L’obiettivo della divisione Genetica Animale dell’INRA è quella di studiare il controllo genetico dei caratteri di interesse nella produzione zootecnica, contribuendo alla conoscenza della biologia integrativa animale e di sviluppare metodi e strumenti quantitativi e genomici per il miglioramento genetico e la conservazione delle popolazioni animali.

Dominique François